Lost In Time FW1516

Perso nel tempo Collezione AI 2015

Il termine “Sprezzatura” è stato coniato dal Conte Baldassare Castiglioni per insegnare ai nobili uno stile elegante e disinvolto.

In Casatico di Marcaria, nella sua casa, è ambientata l’ ultima collezione Pommes de Claire.

Nel primo sopralluogo, alla Corte Castiglioni, l’attenzione è catturata dal rosso ruggine dei pavimenti, il verde bosco del nobile e maestoso ippocastano al centro del giardino, alle pareti e negli angoli mille gradazioni cromatiche risultato dell’insulto del tempo.
Da questi colori si capisce che la Spezzatura è un metodo da assorbire piano piano.

Perso nel tempo o “lost in time” si impone naturalmente come il nome della collezione: versatile, componibile in molti look diversi nei diversi  momenti della giornata.

L’inserto centrale a contrasto è il segno distintivo, lo si riconosce in alcuni capi: abito svasato o tubino, nella tuta, protagonista principale della collezione abbinata a morbidi cappotti dalle tasche over-size, impreziositi da accessori in lana: manicotti e mantellina lavorata a mano o in ecopelliccia.
I pantaloni-doppi sono un must-have: il classico pantalone nero a sigaretta è accoppiato ad un pantalone trasparente in organza di seta largo con risvolto sotto il ginocchio, di giorno indossati con la camicia abbottonata dietro, la sera con il crop-top in lana con inserti e applicazioni in materiale tecnico.
L’abito lungo in jersey: larghissimo nella parte superiore e strettissimo in quella inferiore si ingegna a sostituire le calze, indossato da solo o con gonna ampia che si sovrappone più corta dell’abito.
La mantella è una versione rivisitata del tabarro,  più corta, meno ampia e con doppio collo.

Lo stile perso nel tempo è quello che viene ritrovato. Sprezzatura. Baldassarre Castiglioni.
 _________________________________________

Lost in Time collection FW 2015

Sprezzatura is an italian word invented by Count Baldassare Castiglioni and it means an elegant yet studied carelessness that was to be used by the nobles.
The latest Pommes des Claire collection has been set in Corte Castiglioni , Count Castiglioni’s estate, located in Casatico di Marcaria.
During the first inspection our attention was captures by the rusty red color of the floorings, the forest green of the nobile and majestic horse chestnut tree that was in the center of the garden and the walls and corners thousand chromatic gradations caused by the insults of time.
From these colors we are able to understand that “sprezzatura” is a method that cannot be rushed into.
The name of the collection “Lost in Time” naturally imposes itself: versatile and easily modulated into different looks for different moments during the day.
The central contrasting insert is the distinguishing characteristic of the collection, and it is recognisable in some of the garments: in the flared or sheath dress, in the jumpsuit which is the indisputable protagonist of the collection which can be matched with the soft coats with over-sized pockets that are embellished with wool accessories such as hand made sleeves and mini cloaks or in faux fur.
The double trousers are a must have: in this innovative design the classic black skinny pant has been matched with a transparent silk organza wide cuffed pant that ends just below the knee and can be matched with a back buttoned down shirt with particular contrasts during the day or with a wool print crop top with inserts in technical fabric.
The long jersey dress which is loose fitting on top and tight on the bottom skilfully substitutes hoses, and can be worn with a wide skirt of shorter length over it.
The cape is a new version of the traditional cloak: shorter, narrower and with a double collar.
The style that is lost in time is the one that will be found again. Sprezzatura. Baldassarre Castiglioni.
_______________________________
Credits
Photo Alessio Poma | Model Silvia Gambalonga | Mua & Hair Michela Dalla Brea | Stylist Chiara Salvioli Maddalena Bottoglia | Assistants Damiano Bonatti Ana Cabanov Oana Anghel
Si ringrazia il Comune di Marcaria: Il Sindaco Carlo Albero Malatesta, l’Assessore Stefano Simonazzi, l’Artista Andrea Sante Taddei.

Date: gennaio 26, 2016

Categories: Gallery