RESET_SS17 Collection

 

“Ho resettato tutto, per ripartire dall’essenziale”

Riparte dalla semplicità il percorso stilistico per la collezione primavera estate 2017, dove X semplicità si intende togliere il superfluo e aggiungere il significato.

Linee pulite ed essenziali, che riprendono alcuni modelli che già esistono, riguardati e riprogettati come se fosse la prima volta: per una silhouette neutra, nè uomo nè donna, solo FIGURA.

RESET del già indossato, già visto senza cadere per forza nella stravaganza, originalità esasperata o differenza a tutti i costi, in un mix di colori neutri: bianco e nero e solamente una scossa di blu elettrico.

Elementi che di solito sono nascosti escono allo scoperto e diventano protagonisti: sacco tasca a vista su capi spalla e pantaloni; il retro della blusa asimmetrica diventa anche il davanti cambiando forma e proporzione per un doppio utilizzo; giri maniche dei gilet rifiniti con la cimosa sfilacciata del tessuto.

Tagli classici come le code delle giacche frac, o cravattini papillon, ritornano nelle camicie, lunghe o corte con elementi a sorpresa nei tessuti.
Gonna e pantaloni si fondono insieme, sovrapposti per diventare un unico capo, la “pantagonna”.

Tagli sartoriali ricercati ma in apparenza semplici che un occhio attento può riconoscere di qualità, eleganza, quella vera, che dura nel tempo.

__________

 

“I reset everything in order to start from the essential.”

 

The 2017 Spring Summer Collection restarts from simplicity, simplicity meaning taking away the superficialiaty and adding meaning.
Clean and essential lines, revisited existing models, reseen and reprojected as if it were the first time:for a neutral silhoette, neither man nor woman just the FIGURE.
 
RESET of what has already been worn, already seen without necessarily having to be extravagant, exhasperated originality or different at all costs, in a mix of neutral colors: white and black and only the shock of electric blue.
Normally hidden elements come to light and become the protagonist: visible pockets on outerwear and pants; the back can become the front of the asymmetrical blouse which changes proportions for a double use; the edge of the vest arm slots finished with the unfinished border of the fabric.
Classical elements such as tuxedo tailcoats, or  papillon bow ties return to the shirts, short or long with surprises in the fabric.
Skirt and pants melt into one, overlapping to become one piece, the “skirtpant”.
Researched sartorial cuts that appear to be simple, of which only a careful eye can recognise the quality and true elegance that lasts in time.
CREDITS
Photo: Anna Breda
Model: Barbara Kozlowska
Mua: Alessio Giovannelli
Stylist: Chiara Salvioli
Assistants: Maddalena Bottoglia | Ana Cabanov
Bags: Lauro Melotti
Text: Lauro Melotti | Chiara Salvioli